temporary restaurant

US Olympic Games – Casa Italia: Il 1996 lo vede supervisore di Casa Italia per i Giochi Olimpici di Atlanta e, nel maggio dell’anno successivo, l’ENIT lo nomina “Ambasciatore della cucina italiana nel mondo”.

Campionati mondiali di calico: Dal 1990 al 1994 gli viene affidata la linea gastronomica per la squadra italiana durante i Campionato Mondiali di Calcio.

Internazionali di tennis: Dal 3 al 16 maggio 2004, gli viene affidata la gestione del ristorante della tenda  Telecom all’interno del Foro Italico in occasione degli internazionali di Tennis. Nel 2005 inaugura un “temporary gourmet restaurant” nel VIP village, ogni giorno il locale é affollato, un vero successo.

Attività a NY: Nel 1987, su invito di un gruppo di ristoratori italoamericani, lo Chef decide di aprire sulla 2nd Avenue un ristorante di cucina ebraico-romana che chiamerà “Albero d’Oro”, oggi noto con il nome di “Vabene”. Riceve dalla CIA (Culinary Institute of America) l’incarico di tenere lezioni di cucina romana moderna e cura inoltre la linea gastronomica di manifestazioni quali: il “Columbus day”, la “New York Marathon” ed il “Time of Italy”. Nel 1992 apre Paper Moon, un altro ristorante italiano, sulla Madison Avenue