ANTONELLO COLONNA OPEN BISTRO’, LA PROPOSTA A’ LA CARTE

L’ultima creazione dello Chef Antonello Colonna presso l’aeroporto Leonardo Da Vinci, con una superfice di 240 metri quadrati per 70 coperti e al suo interno, una sala da 30 posti a sedere con cucina a vista, ” vuole essere una prova tangibile per dimostrare che si può fare qualità ovunque, anche in aeroporto, perché la qualità parte da un pensiero preciso: ritrovare in ogni luogo la propria identità – ha affermato lo Chef Colonna – rendiamo fruibile a tutti, ai viaggiatori e ai 40mila lavoratori quotidiani in aeroporto, un gourmet stellato, con gli stessi piatti della mia storia, a costi accessibili. Un luogo ideale per colazioni di lavoro e per “Meeting di città” in aeroporto per le aziende. Ci saranno anche degustazioni, corsi veloci e formazione.

000_0157

 

“La cucina -spiega ancora – è un settore che ha bisogno di essere supportato e sostenuto accanto alla difesa del territorio. Un serbatoio intellettuale, una sfida continua per tutti noi. Bisognerebbe fare le guerre con il cibo. Non ci sarebbero morti e caduti – conclude lo chef Colonna- Ma una meravigliosa disponibilità al dialogo e al confronto”.

 

000_0402 000_0530 000_0557

 

”Mi sento come quei ‘vecchi’ cantautori che durante i loro concerti intonano le loro hit di successo. Sarà così anche nel mio ‘bistrò”’. Bucatini cacio&pepe, mantecati con lo champagne, il ‘negativo’ di carbonara, burro e alici, pancetta di maialino, farro e mele renette, ravioli di trippa, involtini di peperoni arrosto, acciughe e caprino…
”In fondo – scherza Antonello Colonna- mi sento come una grande maison di moda, le griffe non mandano in soffitta gli abiti che li hanno resi famosi. Come i miei piatti. Spesso i miei clienti ritornano per gustarli e rigustarli”.

Antonello Colonna Open Bistro’- Menu