Editoria

 

I SEGRETI DELLA CUCINA ITALIANA

Ha aspettato un quarto di secolo per scrivere il suo libro di ricette. Ma ora Antonello Colonna si è deciso. A Colonna provocare piace, ma se si sfoglia I segreti della cucina italiana, si resta sorpresi nel vedere come questo chef di fama internazionale abbia sentito l’esigenza, e forse quasi il dovere, di raccontare per trasmettere quella conoscenza da lui prima ereditata e poi rivoluzionata. L’idea di ridurre la storia della cucina a grammature e tempi di cottura non mi ha mai convinto, ecco perchè mi sono detto: niente spiegazioni chilometriche, ne ingredienti che si trovino solo in Cile.

Le oltre 120 ricette presentate nel libro, dal “Che Bab” ai  “qubi di coda alla vaccinara”, dal  “negativo di carbonara” al  “millefoglie alla crema pasticciera e cioccolato fondente” non sono quindi semplici elenchi di ingredienti e dosi, ma sono la traduzione scritta dell’esperienza di questo personaggio anticonvenzionale e anticonformista.

Newton Compton Editori

UN ANARCHICO AI FORNELLI – Da Labico a New York

Il 21 marzo 2005, presso la maestosa dimora di Palazzo Ferrajoli ha presentato il suo primo libro “Un anarchico ai fornelli”. Non è un libro di ricette, né un abc di come stare davanti ai fornelli. Lo chef ha voluto raccontare il suo ventennio, da quando ha messo piede al ristorante di famiglia ad oggi.

Centoventitre pagine e tredici capitoli in cui lo chef si racconta: è un susseguirsi di aneddoti, vicende, incontri con persone celebri e non che hanno segnato la storia della porta rossa e dello chef. A conclusione del libro ha voluto dare un piccolo spazio alle ricette (ma non alle sue) altrimenti non sarebbe un “vero anarchico ai fornelli”.

E’ una sorta di appendice dove ha voluto inserire tutti quei piatti che da sempre lo hanno accompagnato fin dall’infanzia. Lo chef ha voluto definirle come “Le mie ricette: i piatti di mia madre, i segreti di mio padre”, rigorosamente romano-laziali, dalla panzanella di Ruggero, alla amatriciana, all’abbacchio allo scottadito.

E’ un libro di ricordi, di memorie e di esperienze vissute.

Editore Gambero Rosso GRH

BALLA COI CUOCHI

Balla coi cuochi è un libro di ricette ma non di cucina.

Lo si può sfogliare senza necessariamente correre in cucina per mettersi davanti ai fornelli.
Come spiega Antonello Colonna è uno spartito universale che tutti possono leggere e interpretare ma soprattutto dove tutti possono scegliere con quale strumento riprodurlo a patto che il lettore sia pronto a tradire la tradizione, stravolgendo ciò che era per modificarlo, reinventarlo ma mai rinnegarlo.

Sfogliando le pagine di Balla coi Cuochi si nota, tra le ricette proposte una fusione, un mix gastronomico tra la tradizione culinaria trentina, dove ha avuto luogo la manifestazione che ha dato il nome al libro, e quella laziale propria dello chef Antonello Colonna.

Editore Osiride

COCINAS DEL MUNDO

La catena editoriale spagnola Metropoli ha dedicato il 19mo volume della collana “Cocinas del Mundo” Cucine del Mondo alla realtà gastronomica italiana.
Dopo una prima parte interamente dedicata ai nostri piatti tipici, dalle lasagne alla bolognese alle melanzane alla parmigiana, dalla pizza margherita al tiramisù, le pagine finali sono dedicate alla creazioni gastronomiche di Antonello Colonna e di Carlo Cracco.

I piatti presentati dallo chef di Labico sono quelli che più rappresentano la sua filosofia gastronomica fatta di materie prima povere ma qualitativamente eccelse, come la Crocchetta di baccalà e farina di ceci fritta, Spalla di capretto con mentuccia e pecorino,involtini di peperoni acciughe e caciotta fresca.
Un valido esempio di come la vera cucina italiana sia conosciuta e presente oltre i confini nazionali.

Editore Biblioteca Metropoli

PRANZO DI NATALE

Da un’iniziativa della Bim, i più grandi classici della cinematografia vengono riproposti con l’aggiunta di contenuti speciali.

Pranzo di Natale nasce da una produzione francese; diretto da Daniele Thompson mette in pellicola, la stranezza del Natale tra ipocrisie, falsità e ferite mai rimarginate.
Per la sezione dei contenuti speciali di questa pellicola è stato scelto Antonello Colonna.
Lo chef di Labico in 10 minuti spiega e racconta la sua filosofia gastronomica segno distintivo del suo ristorante di Labico.

Produttore Le Studio Canal plus, Les Film Alain Sarde